CONTRIBUTI PER APS, ODV e ONLUS con sede AL SUD, IN LOMBARDIA E IN VENETO POSSONO FARE DOMANDA ANCHE I COMITATI TERRITORIALI AiCS

CONTRIBUTI PER APS, ODV e ONLUS con sede AL SUD, IN LOMBARDIA E IN VENETO POSSONO FARE DOMANDA ANCHE I COMITATI TERRITORIALI AiCS  
Di Pier Luigi Ferrenti, Alessio Silvestri, Luigi Silvestri  

DI COSA SI TRATTA L’Agenzia per la Coesione Territoriale, con Decreto direttoriale 20 dicembre 2021, in attuazione del Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito dalla legge 17luglio 2020, n.77, ha emanato un Avviso pubblico per la concessione di contributi volti al sostegno degli enti del Terzo settore nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia nonché nelle Regioni Lombardia e Veneto, con la finalità di rafforzare l’azione a tutela delle fasce più deboli della popolazione a seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Le risorse a disposizione ammontano complessivamente a 80 milioni di €, di cui 16 riservati a Lombardia e Veneto.  
CHI PUO’ BENEFICIARNE Possono presentare domanda di contributo:
·      le Associazioni di promozione sociale (APS) con sede operativa in una delle suddette regioni che alla data di pubblicazione dell’avviso risultino iscritte nel registro nazionale o nei registri regionali di cui alla legge 383/2000. Possono presentare pertanto domanda anche tutti i nostri Comitati Provinciali e Regionali aventi sede in tali Regioni, in quanto iscritti perlomeno nel Registro Nazionale;
·      le Organizzazioni di volontariato (ODV) con sede operativa in una delle suddette regioni, che alla data di pubblicazione dell’avviso risultino iscritte nei registri regionali di cui alla legge 266/1991;
·      le Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) di cui al Dlgs 460/1997, con sede operativa in una delle suddette regioni che alla data di pubblicazione dell’avviso risultino iscritte nella relativa anagrafe. I suddetti ETS possono presentare domanda anche se hanno sede legale in una Regione diversa da quelle suddette, purché abbiano in sede sede operativa. Il contributo è destinato ad APS, ODV e ONLUS che nel periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2021  hanno svolto, in coerenza con i rispettivi statuti, almeno una delle attività di interesse generale previste all’articolo 5, comma l , del D.lgs. n.ll7/2017 tra quelle indicate all’articolo 3 dell’Avviso. Tra di esse si segnalano in particolare, per le attività tradizionalmente svolte dai nostri Comitati e dalle nostre affiliate: interventi e servizi sociali, educazione, istruzione, attività culturali di interesse sociale, tutela e salvaguardia dell’ambiente, tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, formazione extrascolastica organizzazione e gestione di attività culturali, artistiche o ricreative di interesse sociale, integrazione sociale dei migranti, organizzazione e gestione di attività sportive dilettantistiche.

SI PUO’ PRESENTARE DOMANDA ANCHE SE SI E’ GIA’ PRESENTATA UNA DOMANDA A VALERE SULL’AVVISO PER IL FONDO STRAORDINARIO RISTORI ENTI TERZO SETTORE.   COME E QUANDO PRESENTARE DOMANDA Le domande devono essere presentate esclusivamente attraverso la piattaforma elettronica denominata “ETS Fondo Sviluppo e Coesione” messa a disposizione dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali e disponibile all’indirizzo https://servizi.lavoro.gov.it, applicativo denominato “ETS Fondo Sviluppo e Coesione”, entro e non oltre le ore 23.59 del giorno 4 febbraio 2022. Ogni ETS può presentare una sola domanda, anche se avente più sedi operative e in più regioni. L’accesso alla piattaforma per la presentazione della domanda è consentito unicamente al legale rappresentante dell’Ente, che deve entrare con credenziali SPID personali o della sua Carta di Identità Elettronica (CIE). Contrariamente a quanto indicato nell’articolo 8 del Bando, anche le APS iscritte nel registro Nazionale quali articolazioni territoriali o circoli affiliati, devono presentare la domanda autonomamente, come da rettifica pubblicata successivamente sul sito del Ministero.  

QUALI SONO LE SPESE AMMESSE A CONTRIBUTO Le spese ammesse a contributo devono essere state funzionali allo svolgimento delle suddette attività di interesse generale, e strettamente riconducibili ad esse. Le Tipologie di spesa ammissibili sono le seguenti:  ·      spese di gestione immobili (canoni di affitto, utenze, pulizie, piccole manutenzioni ordinarie ecc.);
·      spese per igienizzazione/acquisto DPI /attuazione misure di contrasto alla diffusione del Covid-19;
·      spese per acquisto di beni/attrezzature entro il valore unitario massimo di euro 516,46, a condizione che risultino indispensabili per la realizzazione delle attività;
·      spese acquisizione beni di consumo e servizi;
·      spese di personale;
·      rimborsi spese ai volontari. Tutta la documentazione di spesa non va allegata alla domanda, ma va resa disponibile in caso di controlli.  

A QUANTO AMMONTA IL CONTRIBUTO E CON QUALI CRITERI E’ ATTRIBUITO   Ogni ETS può ricevere un massimo di 10 mila euro. La quantificazione dell’importo si basa su punteggi assegnati tenendo conto di due criteri:
·      differenza % negativa tra le entrate risultanti dal bilancio consuntivo 2020 e quelle risultanti dal bilancio consuntivo 2019, approvati dai competenti organi statutari; (maggiore è la differenza in negativo, maggiore è il punteggio attribuito). Se la differenza non è negativa, o pari a Zero, e cioè le entrate 2020 sono maggiori delle entrate 2019, non si può presentare la domanda
·      numero degli associati (maggiore è il loro numero, maggiore è il punteggio attribuito).

COME VIENE EROGATO IL CONTRIBUTO   Per i Comitati territoriali e le APS affiliate iscritte nel Registro nazionale e che hanno dichiarato nella domanda di essere articolazioni territoriali o circoli affiliati all’AICS, il contributo sarà erogato dall’AICS Nazionale, che lo avrà a sua volta ricevuto dall’Agenzia per la Coesione. Per i Comitati Territoriali, le APS le ODV iscritte nei Registri regionali e per le Onlus, il contributo sarà erogato dalla Regione di competenza, che lo avrà a sua volta ricevuto dall’Agenzia per la Coesione.   Ulteriori informazioni possono essere reperite all’indirizzo https://www.agenziacoesione.gov.it/opportunita-e-bandi/avviso-agenzia-coesione-territoriale-per-il-sostegno-agli-enti-del-terzo-settore-ets-impegnati-nellemergenza-covid-19/   Si consiglia, prima di compilare la domanda, di leggere con attenzione il manuale utente e le faq, reperibili al suddetto indirizzo.  

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.